Area Utenti
Bollette
Online
Accedi

luce

headerServizio di Maggior Tutela

  • A chi è rivolto il servizio?

    Il servizio è offerto alle seguenti condizioni:
    · località di fornitura:  ubicata nei comuni di Osimo, Recanati
    · tipologia di utilizzo: fornitura per usi diversi dall'abitazione in bassa tensione
    · stato della connessione alla rete: la connessione è esistente o è stato accettato il preventivo per la sua realizzazione

    Descrizione del servizio

    La legge 125/07 del 3 agosto 2007 stabilisce che alcuni clienti cosiddetti "vulnerabili" hanno diritto al servizio di maggior tutela. Il servizio di maggior tutela è il servizio di fornitura di energia elettrica alle condizioni stabilite dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas ovvero:
    - condizioni economiche di fornitura di riferimento di cui alla delibera ARG/elt 156/07 (TIV)
    - condizioni contrattuali di fornitura di riferimento di cui alla delibera 200/99

    Chi ha diritto al servizio di maggior tutela?

    La legge 125/07 e la conseguente delibera 156/07 dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, individuano i soggetti che hanno diritto al servizio di maggior tutela:
    (1) soggetti titolari di forniture in bassa tensione per uso domestico
    (2) soggetti titolari di sole forniture in bassa tensione per uso non domestico con un fatturato annuo fino a 10 milioni di euro e un numero di dipendenti fino a 50 unità.

  • Altre utenze in bassa tensione

    Per "Altre utenze in bassa tensione" si intendono le forniture in bassa tensione diverse dalle utenze "domestiche", "di illuminazione pubblica" e di "ricarica elettrica".
    Le forniture in bassa tensione sono:
    (1) connessioni monofase con tensione della rete 230 Volt e frequenza 50 Hz
    (2) connessioni trifase con tensione 400 Volt e frequenza 50 Hz

    A) Tariffe elettriche (2 °trim 2017)

    Opzioni
    Connessioni con potenza disponibile fino a 16,5 kW
    BTA1
    - Potenza contrattuale fino a 1,5 kW
    BTA2
    - Potenza contrattuale oltre 1,5 e fino a 3 kW
    BTA3
    - Potenza contrattuale oltre 3 e fino a 6 kW
    BTA4
    - Potenza contrattuale oltre 6 e fino a 10 kW
    BTA5 - Potenza contrattuale oltre 10 e fino a 15 kW
    Connessioni con potenza disponibile fino a 16,5 kW
    BTA6 - Potenza contrattuale oltre 15 kW

     

                 
    SPESA PER LA MATERIA ENERGIA            
    Quota fissa (euro/anno) 114,0340
    Quota energia (euro/kWh)            
    Mese di aprile 2017 F1: 0,07443      F2: 0,07768      F3: 0,06726
    Mese di maggio 2017 F1: 0,07453      F2: 0,07831      F3: 0,06763
    Mese di giugno 2017 F1: 0,07866      F2: 0,08039      F3: 0,07016
    SPESA PER IL TRASPORTO E LA GESTIONE DEL CONTATORE BTA1  BTA2  BTA3  BTA4  BTA5  BTA6 
    Quota fissa (euro/anno) 25,3434 25,3434 25,3434 25,8169 25,8169 25,3434
    Quota potenza (euro/kW anno) 30,0735 28,4823 31,6647 31,6647 31,6647 30,0735
    Quota energia (euro/kWh) 0,00904 0,00904 0,00904 0,00904 0,00904 0,00902
    SPESA PER ONERI DI SISTEMA BTA1  BTA2  BTA3  BTA4  BTA5  BTA6* 
    Quota fissa (euro/anno) - 134,9327 134,9327 134,9327 134,9327 125,3437
    Quota energia (euro/kWh) 0,050562 0,066142 0,066142 0,066142 0,066142 0,061382
    Energia reattiva (euro/kvarh)            
    oltre il 33% e fino al 75% dell'energia attiva - - - - - 0,00704
    oltre il 75% dell'energia attiva - - - - - 0,00905

    *per potenze impegnate fino a 1,5 kW non si applica la quota fissa e la quota energia è pari a 0,050152 euro/kWh

    Sconto bolletta elettronica
    Ai clienti che ricevono la bolletta in formato elettronico e la pagano con addebito automatico è applicato uno sconto di 6,60 euro/anno. 

     

    B) Imposte

    Accisa
    Aliquota pari a 0,0125 euro per i primi 200.000 kWh consumati nel mese e pari a 0,0075 euro per i kWh in eccedenza.

    Imposta sul valore aggiunto
    I corrispettivi di fornitura e le accise sono soggetti all’imposta sul valore aggiunto (IVA) pari al 22%.
    Esportatori abituali - l’imposta sul valore aggiunto non è applicata nel caso di esportatori abituali che presentano la dichiarazione di intento.
    IVA agevolata - l’aliquota ridotta al 10% è applicabile alle forniture di energia elettrica, previa presentazione di opportuna richiesta scritta mediante l’utilizzo del modulo IVA: (a) da impresa estrattiva di minerali e non metalliferi (gruppo IV della tabella dei coefficienti di ammortamento del decreto ministeriale 29.10.1974) (b) da impresa manifatturiera (dal gruppo V al gruppo XIV della tabella dei coefficienti di ammortamento del decreto ministeriale 29.10.1974): alimentare, del legno, metallurgica e meccanica, dei minerali non metalliferi, chimica, della carta, delle pelli e del cuoio, tessile, del vestiario, dell’abbigliamento, della gomma, della guttaperca e delle materie plastiche o da impresa poligrafica editoriale e affini (gruppo XV della tabella dei coefficienti di ammortamento del decreto ministeriale 29.10.1974) (c) da impresa agricola o per impieghi irrigui, sollevamento e scolo acque

  • Per passare dal mercato libero al mercato tutelato è facile, basta trasmettere al tuo attuale fornitore una comunicazione di disdetta specificando:
    (1) l'intestatario del contratto, il codice fiscale e il codice cliente attribuito dal tuo attuale fornitore
    (2) il codice POD della fornitura interessata
    (3) la specifica "disdetta per passaggio al mercato tutelato"

    Automaticamente il tuo attuale fornitore ci comunicherà il passaggio e la data a decorrere dalla quale attivare il servizio di tutela.

arrow-energia-home


arrow-energia-casa

Risparmia sempre di più! Ricevi le nostre offerte anche nella tua casella e-mail!